Sollievo dal dolore

Capsaicina, principale composto vegetale bioattivo in peperoncino, ha alcune proprietà uniche.

Si lega con i recettori del dolore, che sono terminazioni nervose che sentono il dolore. Ciò provoca una sensazione di bruciore, ma in realtà non provoca gravi danni ardenti.

Anche così, un elevato consumo di peperoncini (o capsaicina) può danneggiare i recettori del dolore nel tempo, causando la desensibilizzazione al sapore bruciante di peperoncino.

Inoltre rende questi recettori del dolore insensibili ad altre forme di dolore, come il bruciore di stomaco causato da reflusso acido.

Uno studio ha scoperto che quando i peperoncini rossi (2,5 grammi al giorno) sono stati somministrati a pazienti con bruciore di stomaco (dispepsia) ha peggiorato il dolore all'inizio del trattamento di 5 settimane, ma ha migliorato nel tempo.

Questo è sostenuto da un altro piccolo studio che mostra che 3 grammi di chili ogni giorno per 6 settimane migliora il bruciore di stomaco in pazienti con reflusso acido.

L'effetto desensibilizzante non sembra essere permanente, e uno studio ha rilevato che è stato invertito 1-3 giorni dopo il consumo di capsaicina fermato.

Perdita di peso

L'obesità è una grave condizione di salute che aumenta il rischio di molte malattie croniche, come malattie cardiache e diabete.

C'è qualche prova che la capsaicina, un composto vegetale in peperoncino, può promuovere la perdita di peso riducendo l'appetito e aumentando la combustione dei grassi.

Infatti, gli studi hanno dimostrato che 10 grammi di peperoncino rosso può aumentare significativamente il bruciore di grasso sia negli uomini che nelle donne.

Sostenere questo, altri studi più recenti hanno dimostrato che la capsaicina può aumentare significativamente il bruciore di grasso.

La capsaicina può anche ridurre l'assunzione di calorie. Uno studio in 24 consumatori regolari di peperoncino ha scoperto che la capsaicina prima di un pasto ha portato ad una riduzione dell'assunzione di calorie.

Un altro studio ha rilevato una significativa riduzione dell'appetito e dell'assunzione di energia solo in coloro che non consumavano regolarmente il peperoncino.

Non tutti gli studi hanno trovato peperoncini per essere efficaci. Altri studi non hanno rilevato effetti significativi sull'assunzione di calorie o sulla combustione di grassi.

Nonostante le prove miste, sembra che il consumo regolare di integratori di chilis rosso, o capsaicina, possa essere utile per la perdita di peso se combinato con altre strategie di stile di vita sano.

Tuttavia, probabilmente non sono molto efficaci da soli; La tolleranza agli effetti della capsaicina può svilupparsi nel tempo, che limita la sua usabilità.

Sommario

I peperoncini sono una spezia popolare in molte parti del mondo, noto per il loro sapore caldo e pungente.

Sono ricchi di vitamine, minerali e vari composti vegetali unici.

Questo include la capsaicina, la sostanza che provoca la sensazione di bruciore in bocca. La capsaicina è legata a diversi benefici per la salute, nonché agli effetti avversi.

Da una parte, può contribuire a promuovere la perdita di peso e alleviare il dolore, se consumato regolarmente.

D'altra parte, provoca una sensazione di bruciore, che è spiacevole per molte persone, specialmente coloro che non sono abituati a mangiare peperoncini.

I peperoncini possono anche causare disturbi digestivi, e alcuni studi hanno associato il consumo di peperoncino con il cancro, anche se le prove per questo sono molto limitate.

Alla fine della giornata, utilizzando peperoncino come spezia può essere sano per molte persone, mentre coloro che sperimentano l'ansia digestiva dovrebbero evitare loro.

Peperoncini sono stati associati a diversi benefici per la salute. Possono promuovere la perdita di peso quando combinati con altre strategie di stile di vita sano e possono aiutare a alleviare il dolore causato dal reflusso acido.